MICHELE PERUCH

CIAO!

 

Ti racconto di me

Mi chiamo Michele Peruch, amo l'arte, i colori, la natura e ogni momento di riflessione/condivisione del pensiero con le persone. Fin da piccolo grazie a figure importanti della mia famiglia, ho vissuto in un mondo di scoperte le quali mi hanno talmente affascinato da comprendere che le cose che scopriamo, e che sono state scoperte, come ad esempio la "semplice" scoperta del fuoco... oppure degli oggetti, proviamo a farci caso, se siamo in riva a un fiume o al mare e vogliamo prendere dell'acqua per bere o rinfrescarci, utilizziamo le nostre mani, ora io mi immagino l'uomo primitivo che si è "accorto" che le mani fungono anche da contenitore, recipiente, come lo è una buca che diventa pozza d'acqua o una foglia ritorta e da qui una forma pensiero... modellare la terra per farne "semplici" ciotole, ed ecco il tempo in cui nasce la ceramica per poi arrivare al bicchiere. Tutte queste scoperte hanno come minimo comun denominatore l'essere state viste, osservate, intuite, concepite ed elaborate sotto una forma/pensiero. Questo, mi ha portato ad affascinarmi al mondo della ricerca e delle invenzioni. Per anni ne ho fatto la mia vocazione, realizzando oggetti che molte volte non avevano un fine per un utilizzo quindi mi accorsi che erano da considerarsi come oggetti Dada, e da qui gli studi li ho canalizzati in un indirizzo artistico, nella comunicazione pubblicitaria e nell'arte della stampa. È stata proprio l’esperienza dello studio a farmi capire che quello che più amo del mio lavoro, non è l’effetto effimero della materialità del soggetto/oggetto, ma le emozioni che essa sa suscitare, ed è così che nascono le mie forme pensiero...

 

gicobaldinexusitalianexusitalia

 

Redirect diretto a:

Gruppo Archeologico del cenedesespazioClub Arcobaleno yoga della risata

NB: il sito Yoga della risata è in costruzione, pertanto allegherò prossimamente per noi seminatori i file sorgenti in word delle categorie delle sessioni da scaricare, compilare e poi da inviarmi tramite mail. Grazie :-)

Filosofia del sito


Acquisendo nel tempo, la consapevolezza che noi siamo ciò che pensiamo e dopo approfondite riflessioni sul pensiero, che si tramuta, se noi lo vogliamo in materia... è nato pensieromateria.

Pensieromateria è nato prima da una forma pensiero concettuale e poi manifesta (trovando paradossale il concetto di materialità nel web il quale, essendo puro codice e considerandolo nel suo "piano" non è poi così paradossale) per presentare le mie forme pensiero in un'articolazione più estesa, con l'intento di innescare altre possibili forme pensiero.

Il termine "materia" deriva dall'equivalente latino materia riconduce anche al termine mater, madre. L'etimologia del termine lascia intuire come la materia; mater possa essere considerata il fondamento, la costituente di tutti i corpi e di tutte le cose; la sostanza prima di cui tutte le altre sostanze sono formate, ma questa non può concretizzarsi senza il Pensiero.

Non è la materia che genera il pensiero, bensì il pensiero che genera la materia.
Giordano Bruno